About me

Giorgia Oldano, giovane pittrice torinese classe 1984, ha trovato nel disegno la via migliore per esprimersi, per emozionare, ma anche per testimoniare ciò che in natura si sta lentamente dissolvendo. Protagonisti dei suoi quadri sono gli animali ritratti, quasi sempre, in modo da esaltarne lo sguardo.

Attraverso un’interpretazione personale dei suoi soggetti, estremamente coinvolgente, Giorgia vuole restituire l’emozione di un incontro, di un’immaginata illusione che sprigiona con forza il richiamo della libertà e della purezza dell’universo.

 

Laureata in Pittura all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino nel 2016 si trasferisce nella città di Milano portandosi dietro il studio La Tana. Vive momenti intimi e solitari nei quali crea le sue opere nel suo studio e momenti di autocritica (quali mostre ed eventi) dove si confronta con il pubblico ascoltando pareri e consigli sul suo lavoro.

Dal 2016 ha iniziato una stretta collaborazione con la Galleria Salamon Fine Art di Milano.

 

Dal 2014 si dedica esclusivamente al disegno a matita, tecnica che la porterà ad evolvere i suoi lavori approfondendo lo studio degli animali nel loro ambiente naturale.

 

Nel 2012 vince il premio assoluto di Campionessa Italiana di Disegno Naturalistico, che la porterà a vivere un’esperienza unica in Africa, tra Malawi e Zambia.

Nel 2013 viene premiata come International Artist nella categoria Mammiferi, concorso BBC Wildlife Artist of the Year 2013 in Inghilterra.

Nel 2013, 2014, 2016, 2017 e 2018 viene selezionata per esporre presso il Leigh Yawkey Woodson Art Museum per la prestigiosa mostra annuale BIRDS IN ART, nel Wisconsin centrale.

Nel 2017 vince il primo premio del concorso Be Natural/Be Wild indetto dalla Cassa di Risparmio di Biella durante Selvatica Arte e Natura in Festival unica manifestazione italiana dedicata alla Wildlife Art.

 

Disordinata sognatrice, crede che una parte di sé rimarrà sempre bambina, nutrita dai libri, dai colori dalla musica, dalla fotografia e dalla natura.

© 2018 by Giorgia Oldano.

  • Facebook Classic